Monitor per PC con touch screen, i migliori del 2019, info e costi

Una volta sviluppatasi la tecnologia touch sugli smartphone non poteva non applicarsi anche agli schermi del PC. In commercio si trovano oggi diversi tipi di schermi touch che permettono, in base alle loro caratteristiche, sia un uso completamente touch, sia l’uso classico del monitor a cui tutti siamo abituati.

Possiamo dire che questa funzione è stata coadiuvata grazie anche al lavoro di ricerca delle maggiori case produttrici di software. Apple e Windows in testa, negli ultimi anni, si sono orientati verso lo sviluppo di interfacce che potessero essere ottimali su schermi touchscreen, e in definitiva ci sono riusciti. Qualche anno fa sarebbe stata impensabile un’ interfaccia che ibridasse le interfacce smartphone a quella di un PC.

Questo tipo di prodotti al momento li troviamo sul mercato in una fascia di prezzo che varia dai 300 euro agli 800 euro. Se trovate monitor touchscreen intorno ai 2000 o anche 3000 euro si tratta di monitor di grandissime dimensioni, specifici per usi aziendali o pubblici. Oppure abbiamo anche il mercato di monitor touch dai 20 ai 27 pollici, con integrato il pc stesso.

 

Dimensione e risoluzione

Come per i monitor standard le caratteristiche principali variano da modello a modello, e in base al nostro bisogno. Sostanzialmente però ci sono dei parametri che risultano piuttosto simili a tutti gli schermi di tipo touch.

La risoluzione varia in base al prezzo che decidiamo di spendere, prodotti di fascia media presenteranno una fullHD 1920 x 1080 pixel, 16:9. Se saliamo di prezzo  troviamo agevolmente schermi in Wide Quad HD, con una risoluzione di 2560 x 1440 pixel.

Per risoluzione molto grandi è sempre consigliato non acquistare uno schermo al di sotto di 27 pollici come dimensione ideale. Sono consigli per rendere ottimale l’esperienza visiva e spesso la stessa casa produttrice non commercializza determinati schermi a meno di 20 pollici.

L’estetica è generalmente un parametro che non mi interessa in questi casi, ma ammetto che si tratta di schermi dal design particolarmente accattivante. Sono molto curati, in genere non hanno un piedistallo fisso ma regolabile che può anche essere ripiegato per renderli facilmente spostabili. Inoltre sono utilizzabili anche come schermi su piano.

Connettori

Questo tipo di display generalmente monta connettori HDMI e DisplayPort. Possono essere presenti anche delle prese DVI o più raramente VGA, ma difficilmente vi capiterà di usarle. Il fatto che presentino diversi connettori fa si che diventino ottimi strumenti portatili collegabili a diversi impianti. Chiaramente non me la sento di consigliarveli solo per il gaming, dato che i monitor da gaming ottimali hanno tutt’altre caratteristiche di velocità soprattutto.

Questo tipo di schermi spesso presentano anche la possibilità di avere delle prese USB, che altri monitor PC non hanno in dotazione. Li troviamo dotati anche di supporti MHL che ci consentono di visualizzare sul monitor qualsiasi contenuto multimediale direttamente dal nostro smartphone.

Considerate le alte prestazioni di risoluzione di questi schermi,  si consiglia sempre di controllare il modello dei connettori e la scheda grafica a cui il monitor viene collegato, che dovrà essere in grado di supportare il fullHD o l’UltraHD.

Integrazioni

Nelle integrazioni principali troviamo delle buone casse audio, dipende dal modello ovviamente. E soprattutto la Webcam. Le webcam che spesso presentano hanno una risoluzione di 2 megapixel e il microfono correlato.

In base al modello e alla casa produttrice troviamo monitor con applicazioni per salvaguardare la vista o schermi opachi o lucidi. Sostanzialmente però la stragrande maggioranza di schermi touch sono lucidi, anche per garantire una visione più accesa dei colori.

Tipo di pannelli

I pannelli montati sugli schermi di tipi diversi hanno diverse caratteristiche. Allego la tabella che riassume i sostanziali parametri che presenta ogni tipo di pannello.

TNIPSVA  
EconomiciCosto altoCosto medio alto
Gamma colori meno brillanteGamma dei colori brillante e neri profondiGamma dei colori brillante e neri ancora più pronunciati rispetto agli IPS
Velocità di risposta alte (fino a 1 ms)Velocità di risposta basse (più di 5 ms)Velocità di risposta basse
Angolo di visualizzazione non ampioAngolo di visualizzazione ampioAngolo di visualizzazione ampio

Il tipo di pannelli montati su gli schermi touch varia in base al prezzo che decidiamo di spendere. Diciamo che generalmente sono pannelli di tipo VA o IPS, difficilmente si trovano montati su schermi touch i pannelli di tipo TN.

Questa scelta che opta per i VA o gli IPS, probabilmente è stata fatta per ottimizzare la gamma di colori e la brillantezza, ma anche sicuramente l’angolo di visualizzazione. L’angolo di visualizzazione è importantissimo se si vuole garantire una visione ad ampio raggio, e soprattutto se si tratta di monitor che non necessitano di tastiera, perciò non li utilizziamo prettamente seduti perpendicolari ad essi.

Le velocità di risposta spesso sono collegate al tipo di pannelli LCD. In questo genere di prodotti che montano pannelli IPS o VA le velocità di risposta non risultano altissime. Parliamo di valori che variamo dai 5 agli 8 ms, sono perfetti nel momento in cui non dobbiamo utilizzarli come schermi da gaming. Solo se intendiamo usare i nostri schermi per il gaming professionale dobbiamo preoccuparci di avere tempi di risposta di 1 o 2 ms.  Se siamo interessati ad un prodotto che ci consenta un discreto lavoro sulla grafica o che valorizzi essenzialmente il colore ed i contrasti, non c’è bisogno di grosse velocità.

Nessuno vieta che possiate usare pannelli dalle velocità più basse tranquillamente per il gaming tradizionale, se non avete bisogno di prodotti specifici professionali, il vostro occhio non allenato non farà assolutamente caso a questa varianza.

Luminosità contrasto

Diciamo che in generale possono presentare una luminosità maggiore rispetto ad altri monitor. Parliamo di valori che variano dai 300 ai  350 cd/m2. Questa differenza con monitor da 250 cd/m2 probabilmente è stata integrata al fine di rendere questi prodotti utilizzabili anche in caso di forte luce esterna.

Funzionalità Multi-touch

In base al modello che andrete a scegliere vedrete che troverete sempre il multi-touch, e per la maggior parte dei casi (parlo sempre di prodotti validi) a 10 punti.

Cosa significa il multi-touch a 10 punti? Non sono sicuramente i punti della spesa.
Quando è uscita la tecnologia touch, i primi esemplari erano dotati di un tipo di  touch unico, che poteva essere manovrato solo in un punto. Ossia usando il dito o la penna touch potevamo utilizzare solo un dito alla volta. Con il passare del tempo abbiamo aumentato il numero di dita riconosciute nel touch (il classico zoom degli smartphone che facciamo a due dita). Per gli smartphone generalmente si parla di 3 punti data la grandezza dello schermo, ma esistono smartphone con diverse tecnologie tutt’oggi.

In un monitor PC troverete essenzialmente il multitouch a 10 punti, quindi ci da la possibilità di usarlo come se usassimo una tastiera tradizionale con tutte e le dieci le dita in funzione.

Esistono monitor touch che hanno coadiuvato il sistema touch con gli infrarossi, che riconoscono la posizione del dito. In questo caso però si tratta di prodotti utilizzati nei servizi pubblici, per installazioni museali o per gli studi di ingegneria o nelle scuole.

Touch screen economici

I modelli touch più economici si trovano su una fascia di prezzo che varia dai 300 ai 350 euro.

A questo prezzo troviamo modelli da 2o o 22 pollici. La risoluzione è FullHD 2560×1080 pixel con un rapporto di 16:9. Sono dotati di un pannello VA che generalmente è più economico del pannello IPS. Possono avere diversi tipi di connettori, ma spesso non presentano il DisplayPort. Hanno il sistema USB e il sistema MHL che vi consente la connessione con gli smartphone.
A questo prezzo sono dotati di una webcam integrata, microfono e casse audio. Difficilmente si tratta di integrazioni del tutto ottimali, dato il costo però comunque restano di discreta qualità. Ovviamente per avere un prodotto molto più potente dovrete salire di prezzo.

Touch screen alta qualità

Salendo di prezzo, intorno ai 600 o 700 euro troviamo degli schermi touch di maggior qualità e maggior dimensione.

Parliamo di schermi da 27 pollici, ovviamente un po’ meno maneggevoli, ma con un pannello di tipo IPS, sicuramente più costoso ma che regala una gamma di colori decisamente sgargiante ed accurata. La risoluzione è più alta, parliamo di prodotti che arrivano a 3840 x 2160 pixel con un rapporto sempre di 16:9. La velocità di risposta è buona, siamo intorno ai valori di 5 ms, ottimali per qualsiasi uso. Un’alta luminosità di 350cd/m2, che li rende adatti ad essere usati anche in ambienti molto luminosi. Grazie al pannello IPS anche in questo caso avremmo angoli di visione molto ampi.

Presentano una camera da 2 megapixel, speaker integrati e buonissime casse audio. I connettori in questo caso saranno le classiche USB, gli HDMI e DVI, ma soprattutto è accessoriato di DisplayPort, cosa che non trovate nei modelli più economici. Anche su questi modelli è montato il supporto MHL, che consente di collegarli agevolmente con uno smartphone e visualizzarne i contenuti digitali. Esteticamente sono molto simili al modello economico, perché presentano sempre la possibilità di ripiegare il braccio per poggiarli su un piano.

Classifica dei migliori monitor per pc di Dicembre 2019

1
2
3
4
5
Prodotto
HP 22W Monitor per PC Desktop 22″, 5 ms, Full H…
Asus VX238H Gaming Monitor, 23” FHD 1920×1080,…
Samsung C34J791 Monitor Curvo 34”, Schermo Ult…
Samsung S27F350 Monitor 27″ per PC Full HD, 192…
Philips Monitor 246V5LDSB Gaming Monitor 24″ LE…
Immagine
HP 22W Monitor per PC Desktop 22", 5 ms, Full HD (1920 x 1080), IPS Retroilluminato a LED, Nero
Asus VX238H Gaming Monitor, 23'' FHD 1920x1080, 1 ms, HDMI, D-Sub, Low Blue Light, Flicker Free
Samsung C34J791 Monitor Curvo 34'', Schermo Ultrawide 21:9, Base Tonda, 3440x1440, Thunderbolt 3, 100 hz, 4 ms, Quantum Dot, Cavi HDMI e Display Port, Bianco
Samsung S27F350 Monitor 27" per PC Full HD, 1920 x 1080, 60 Hz, 5 ms, D-Sub, HDMI, Pannello PLS, Nero
Philips Monitor 246V5LDSB Gaming Monitor 24" LED Full HD, 1920 x 1080, 250 cd/m², 1 ms, HDMI, DVI, VGA, Attacco VESA, Nero
Voto Finale
9.2/10

8.8/10

8.8/10

8.6/10

8/10

Immagine
HP 22W Monitor per PC Desktop 22", 5 ms, Full HD (1920 x 1080), IPS Retroilluminato a LED, Nero
Prodotto
HP 22W Monitor per PC Desktop 22″, 5 ms, Full HD (1920 x 1080), IPS Retroilluminato a LED, Nero
Voto Finale
9.2/10

Opinioni utenti
Prezzo consigliato
Immagine
Asus VX238H Gaming Monitor, 23'' FHD 1920x1080, 1 ms, HDMI, D-Sub, Low Blue Light, Flicker Free
Prodotto
Asus VX238H Gaming Monitor, 23” FHD 1920×1080, 1 ms, HDMI, D-Sub, Low Blue Light, Flicker Free
Voto Finale
8.8/10

Opinioni utenti
Prezzo consigliato
Immagine
Samsung C34J791 Monitor Curvo 34'', Schermo Ultrawide 21:9, Base Tonda, 3440x1440, Thunderbolt 3, 100 hz, 4 ms, Quantum Dot, Cavi HDMI e Display Port, Bianco
Prodotto
Samsung C34J791 Monitor Curvo 34”, Schermo Ultrawide 21:9, Base Tonda, 3440×1440, Thunderbolt 3,…
Voto Finale
8.8/10

Opinioni utenti
Prezzo consigliato
Immagine
Samsung S27F350 Monitor 27" per PC Full HD, 1920 x 1080, 60 Hz, 5 ms, D-Sub, HDMI, Pannello PLS, Nero
Prodotto
Samsung S27F350 Monitor 27″ per PC Full HD, 1920 x 1080, 60 Hz, 5 ms, D-Sub, HDMI, Pannello PLS, …
Voto Finale
8.6/10

Opinioni utenti
Prezzo consigliato
Immagine
Philips Monitor 246V5LDSB Gaming Monitor 24" LED Full HD, 1920 x 1080, 250 cd/m², 1 ms, HDMI, DVI, VGA, Attacco VESA, Nero
Prodotto
Philips Monitor 246V5LDSB Gaming Monitor 24″ LED Full HD, 1920 x 1080, 250 cd/m², 1 ms, HDMI, DVI…
Voto Finale
8/10

Opinioni utenti
Prezzo consigliato

Migliori monitor touch screen/h3>


Appassionata di tecnologia, cinema e viaggi. Per qualche strano motivo non del tutto chiaro, da sempre predisposta per la scrittura. Laureata in filologia moderna e letteratura italiana, cerco con i miei contenuti di risolvere qualche dubbio e strapparvi un sorriso, con un pizzico di ironia, senza dimenticare la praticità.

Back to top
Monitor per PC