Monitor per PC piatto, quale scegliere? Informazioni, recensioni, prezzi

1
2
3
4
5
ASUS VS197DE 18.5" Monitor per PC, 1366 x 768, TN, D-Sub
Samsung C27F396 Monitor Curvo per PC, 27'' Full HD, 1920 x 1080, 60 Hz, 4 ms, Freesync, D-sub,...
HP - PC V24i Monitor, Schermo 24 Pollici IPS Full HD, Risoluzione 1920 x 1080, Micro-Edge,...
Samsung Monitor C24F396 Curvo da 24", Pannello VA, Full HD 1,920 x 1,080 Pixel, 4 ms, Freesync, 1...
Lenovo D22 – Monitor da 21,5" FullHD (1920 x 1080 Pixel, 5 ms, 75 Hz, Antiglare, VGA, HDMI) nero
ASUS VS197DE 18.5' Monitor per PC, 1366 x 768, TN, D-Sub
Samsung C27F396 Monitor Curvo per PC, 27'' Full HD, 1920 x 1080, 60 Hz, 4 ms, Freesync, D-sub, HDMI,...
HP - PC V24i Monitor, Schermo 24 Pollici IPS Full HD, Risoluzione 1920 x 1080, Micro-Edge,...
Samsung Monitor C24F396 Curvo da 24', Pannello VA, Full HD 1,920 x 1,080 Pixel, 4 ms, Freesync, 1...
Lenovo D22 – Monitor da 21,5' FullHD (1920 x 1080 Pixel, 5 ms, 75 Hz, Antiglare, VGA, HDMI) nero
ASUS
SAMSUNG
HP - PC
Samsung Monitor
Lenovo
Bestseller No. 31
ASUS VS197DE 18.5' Monitor per PC, 1366 x 768, TN, D-Sub
ASUS VS197DE 18.5" Monitor per PC, 1366 x 768, TN, D-Sub
Robusto sostegno della base con profilo sottileImmagini di una profondità realisticaFunzione Aspect Control
Bestseller No. 32
Samsung C27F396 Monitor Curvo per PC, 27'' Full HD, 1920 x 1080, 60 Hz, 4 ms, Freesync, D-sub, HDMI,...
Samsung C27F396 Monitor Curvo per PC, 27'' Full HD, 1920 x 1080, 60 Hz, 4 ms, Freesync, D-sub,...
Schermo con curvatura 1800R per un alto comfort visivoNeri scuri e dispersione della luce ridotta al minimo grazie al pannello VA e al rapporto di...AMD FreeSync riduce al minimo le interruzioni e i ritardi
OffertaBestseller No. 33
HP - PC V24i Monitor, Schermo 24 Pollici IPS Full HD, Risoluzione 1920 x 1080, Micro-Edge,...
HP - PC V24i Monitor, Schermo 24 Pollici IPS Full HD, Risoluzione 1920 x 1080, Micro-Edge,...
Schermo: Display 24” FHD 1920 x 1080, IPS con retroilluminazione, Antiriflesso, Comandi su...Tempo di risposta: 5 ms da grigio a grigio (con overdrive)Regolazione: Inclinazione da +5° a +35°
OffertaBestseller No. 34
Samsung Monitor C24F396 Curvo da 24', Pannello VA, Full HD 1,920 x 1,080 Pixel, 4 ms, Freesync, 1...
Samsung Monitor C24F396 Curvo da 24", Pannello VA, Full HD 1,920 x 1,080 Pixel, 4 ms, Freesync, 1...
Bestseller No. 35
Lenovo D22 – Monitor da 21,5' FullHD (1920 x 1080 Pixel, 5 ms, 75 Hz, Antiglare, VGA, HDMI) nero
Lenovo D22 – Monitor da 21,5" FullHD (1920 x 1080 Pixel, 5 ms, 75 Hz, Antiglare, VGA, HDMI) nero

Come mai nel titolo viene specificato monitor per PC piatto? È semplice, esistono anche quelli curvi, usciti negli ultimi anni ma che stanno prendendo sempre più spazio nel mercato. Attualmente sono molti di più i modelli piatti e, proprio per questo motivo, è ben avere qualche informazione per sapere in che modo scegliere il migliore.

Perché un monitor per PC piatto?

L’era dei monitor curvi è entrata nel mercato della grande distribuzione nel 2015-2016 e sono adatti sia alle televisioni che ai computer, o entrambi contemporaneamente. Secondo le ultime ricerche, per motivi lunghi e molto tecnici che non hanno senso in questa sede, i monitor curvi sarebbero meglio rispetto agli altri soprattutto per gli amanti dei videogiochi.

I monitor curvi hanno diversi vantaggi, primo tra tutti la visuale più nitida senza bisogno di girare continuamente il collo.

L’angolo di visuale non esiste in un monitor per PC piatto, sebbene ci siano voluti anni studi di riuscire a produrne uno. I primi monitor erano stondati e si vedevano molto peggio rispetto a quelli piatti o ultra piatti di oggi.

Le tecnologie moderne fanno attenzione a tutto, e producono display adatti a chi lavora davanti al computer otto ore al giorno. Oltre a queste categorie di persone, devono avere preservata la vista anche i gamer, ovvero i fanatici di effetti speciali che amano giocare con le consolle o i PC e sentirsi veramente dentro l’azione.

Sono ormai molti anni che i monitor sono completamente piatti e dunque vantano una storia molto più lunga rispetto a quelli curvi, tecnologia e sistemi di sicurezza decisamente all’avanguardia. Un monitor per PC piatto è preferibile per questi e altri motivi a uno curvo, non da ultimo il prezzo.

Vi sono sul mercato ottimi prodotti ad un prezzo contenuto, dal momento che questo componente è ormai diventato essenziale nella vita di tutti i giorni. Sono ben poche le persone che non usano un monitor in casa, in ufficio o in entrambi i posti.

Quali sono le caratteristiche dei monitor

Tutte le aziende di informatica producono monitor, ma alcune sono più specializzate rispetto ad altre. Il monitor è una parte fondamentale del computer, dunque è estremamente importante e va scelto con la massima cura.

Deve essere innanzitutto adatto alle proprie esigenze e per riuscire a capirlo bisogna tenere in considerazione alcuni parametri.

Il primo è la grandezza, ovvero i pollici, che rappresentano la diagonale del monitor: più è alto il numero di pollici più sarà grande lo schermo. Un monitor per un ambiente piccolo basta che sia di 19 pollici, per crescere proporzionalmente alle dimensioni della stanza.

Non serve esagerare, perché un monitor per PC piatto molto grande va visto da una certa distanza, altrimenti bisogna muovere continuamente la testa per seguire tutti i particolari delle immagini.

Vi sono dei criteri per valutare le dimensioni del monitor, TV o monitor TV in base all’ampiezza dell’ambiente e si trovano in quasi tutti i siti dei produttori.

Il secondo parametro per scegliere un monitor è la risoluzione. Oggi la più utilizzata è il Full HD, in gergo 1080p, ossia 1920 x 1080 pixel: 1080 è il numero di righe dell’altezza e 1920 quelle della larghezza dello schermo. La risoluzione è legata anche alla dimensione, perché gli schermi con risoluzione molto elevata, ad esempio 4K, è preferibile che siano più piccoli.

Una volta i monitor avevano una proporzione 4:3, ovvero erano quasi quadrati, mentre oggi la più diffusa è 16:9, ossia l’altezza è quasi la metà rispetto alla lunghezza.

Vi sono anche monitor 21:9, dove il lato corto è meno della metà di quello lungo.

Cos’è il Refresh Rate?

In quasi tutte le descrizioni di un monitor per PC piatto viene indicato il Refresh Rate, altro parametro molto importante per scegliere lo schermo giusto. Viene chiamato anche frequenza o frequenza di aggiornamento ed è il tempo che ci mette l’immagine del monitor a cambiare completamente.

Un monitor che ha un Refresh Rate di 60 Hz aggiorna 60 immagini in un secondo, uno a 75 Hz 75 immagini in un secondo e così via.

Per i gamer è uno degli aspetti più importanti, dal momento che nelle fasi di gioco bisogna riuscire a percepire ogni singola immagine in modo da agire tempestivamente. Vi sono monitor per PC piatto che arrivano a 144 o 300 Hz. Questo parametro non interessa l’utente comune o chi usa il computer solamente in ufficio, ma è un aspetto da calcolare perché è una delle caratteristiche più costose di ogni monitor per PC piatto.

Altri particolari dei monitor

La tecnologia di un monitor per PC piatto include anche il tipo di pannello, che può essere di diversi tipi. I più comuni sono LCD, TFT, KED, IPS e VA, acronimi di termini inglesi che identificano la tecnologia con la quale è costruito il display.

La luminosità si definisce dal nome stesso, le più comuni sono 200, 250, 300 e 350 e si misurano in candele al metro quadro (cd/mq). Ovviamente più è alta meglio è.

Le dimensioni dei monitor più usate vanno da 19 a 27 pollici ed i tipi di connessione che non possono mancare sono VGA, HDMI, DVI, USB.

Consigli finali e prezzi medi

Nel vasto mondo dei monitor per PC piatto vi sono molte altre caratteristiche più tecnologiche da tenere in considerazione. Una di queste è il tempo di risposta che si misura in millisecondi: è la velocità con la quale ogni pixel del monitor passa da una scala di grigi a un’altra.

Per non avere nessun Effetto Ghosting, ossia la sfocatura del passaggio da un’immagine a un’altra, i fanatici del gaming non vogliono superare 1-2 ms.

Per coniugare la dimensione massima accettabile alla risoluzione si può far riferimento al seguente schema:

  • 24 pollici per Full HD
  • 27 pollici per 2K
  • 32 pollici per 4K

I prezzi di un monitor per PC piatto variano moltissimo. Per fare qualche esempio un Sony LED 4K Ultra HD da 27 pollici con tempo di risposta di 1 ms costa più di 2.000 euro. Non manca l’ingresso HDMI e la risoluzione di 3840 x 2160 è ottima per i gamer accaniti.

Chi ha poche esigenze e un budget ridotto trova nel marchio Hannspree l’articolo ideale: 18,5 pollici, risoluzione 1366 x 768, schermo LED e 65 euro di prezzo.

Tra questi due estremi vi stanno tutti gli altri e con 200 euro si trovano Asus da 24 pollici, 1920 x 1080 Full HD e tempo di risposta 1 ms, ottimi anche per i giocatori esigenti.

Ex tecnico hardware e software con studi di ingegneria informatica alle spalle, mi dedico da tempo alla scrittura on-line e sono in procinto di iscrivermi all’Ordine dei Giornalisti. Ho qualche anno di esperienza in diversi settori, ma l’informatica è quello che preferisco perché lo conosco sin dalla nascita dei PC negli anni ’80. Mi piace seguire l’evolversi di invenzioni e nuove tecnologie e tenermi aggiornato sull’uscita di nuovi prodotti sul mercato.

Back to top
Monitor per PC