Monitor per PC Apple, caratteristiche, informazioni, prezzi, opinioni

1
2
3
4
5
LG 24ML600S Monitor 24" FULL HD LED IPS, 1920x1080, 1ms MBR, AMD FreeSync 75Hz, Audio Stereo 10W,...
Samsung S24F350FH Monitor 24" Full HD, 1920 x 1080, 60 Hz, 5 ms, D-Sub, HDMI, Pannello PLS, Nero
Samsung C27F396 Monitor Curvo per PC, 27'' Full HD, 1920 x 1080, 60 Hz, 4 ms, Freesync, D-sub,...
HP - PC V22 Monitor per PC, Schermo 22 Pollici Full HD, Risoluzione 1920 x 1080, 60 Hz,...
Lenovo C24-25 Monitor, Display 23.8" Full HD, Bordi ultrasottili, FreeSync, 4ms, 75Hz, HDMI +...
LG 24ML600S Monitor 24' FULL HD LED IPS, 1920x1080, 1ms MBR, AMD FreeSync 75Hz, Audio Stereo 10W,...
Samsung S24F350FH Monitor 24' Full HD, 1920 x 1080, 60 Hz, 5 ms, D-Sub, HDMI, Pannello PLS, Nero
Samsung C27F396 Monitor Curvo per PC, 27'' Full HD, 1920 x 1080, 60 Hz, 4 ms, Freesync, D-sub, HDMI,...
HP - PC V22 Monitor per PC, Schermo 22 Pollici Full HD, Risoluzione 1920 x 1080, 60 Hz, Micro-Edge,...
Lenovo C24-25 Monitor, Display 23.8' Full HD, Bordi ultrasottili, FreeSync, 4ms, 75Hz, HDMI + VGA,...
LG
Samsung Monitor
Samsung Monitor Curvo
HP - PC
Lenovo
OffertaBestseller No. 31
LG 24ML600S Monitor 24' FULL HD LED IPS, 1920x1080, 1ms MBR, AMD FreeSync 75Hz, Audio Stereo 10W,...
LG 24ML600S Monitor 24" FULL HD LED IPS, 1920x1080, 1ms MBR, AMD FreeSync 75Hz, Audio Stereo 10W,...
Monitor 24" FullHD 1920 x 1080, AntiGlare, Flicker SafeAMD FreeSync 75Hz, 250 cd/m2, colore calibratoPannello IPS per una visione ottimale da qualsiasi angolazione (16.7 M colori - NTSC 72%)
Bestseller No. 32
Samsung S24F350FH Monitor 24' Full HD, 1920 x 1080, 60 Hz, 5 ms, D-Sub, HDMI, Pannello PLS, Nero
Samsung S24F350FH Monitor 24" Full HD, 1920 x 1080, 60 Hz, 5 ms, D-Sub, HDMI, Pannello PLS, Nero
Monitor PC LED Flat con risoluzione Full HDDesign sottile con uno spessore pari a 10 mmModalità Eye Saver per un alto confort visivo
OffertaBestseller No. 33
Samsung C27F396 Monitor Curvo per PC, 27'' Full HD, 1920 x 1080, 60 Hz, 4 ms, Freesync, D-sub, HDMI,...
Samsung C27F396 Monitor Curvo per PC, 27'' Full HD, 1920 x 1080, 60 Hz, 4 ms, Freesync, D-sub,...
Schermo con curvatura 1800R per un alto comfort visivoNeri scuri e dispersione della luce ridotta al minimo grazie al pannello VA e al rapporto di...AMD FreeSync riduce al minimo le interruzioni e i ritardi
Bestseller No. 34
HP - PC V22 Monitor per PC, Schermo 22 Pollici Full HD, Risoluzione 1920 x 1080, 60 Hz, Micro-Edge,...
HP - PC V22 Monitor per PC, Schermo 22 Pollici Full HD, Risoluzione 1920 x 1080, 60 Hz,...
Bestseller No. 35
Lenovo C24-25 Monitor, Display 23.8' Full HD, Bordi ultrasottili, FreeSync, 4ms, 75Hz, HDMI + VGA,...
Lenovo C24-25 Monitor, Display 23.8" Full HD, Bordi ultrasottili, FreeSync, 4ms, 75Hz, HDMI +...

Il mondo Macintosh è unico e anche i monitor Apple lo sono. Sin dagli inizi la storia dei display della Mela si è distinta per l’alta qualità degli schermi e non si smentisce nemmeno oggi. Ecco una carrellata dei migliori monitor con i prezzi, le caratteristiche e uno sguardo al futuro, con i progetti in cantiere e le prossime uscite. Il costo di un monitor Apple è piuttosto elevato ma la qualità è massima. Sono adatti sia all’uso professionale che al gaming e vantano tecnologie proprietarie all’avanguardia.

Monitor Apple story

La storia dei monitor Apple ha avuto inizio nel 1977 con la distribuzione dello schermo abbinato al computer Apple II. Il monitor era monocromatico e poteva visualizzare 80 × 24 caratteri. Nel 1983 è stato inventato un nuovo display monocromatico in bundle con l’Apple III in grado di visualizzare 192 × 60 caratteri.

Il primo display a colori è stato presentato nel 1986, aveva una risoluzione di 640 × 200 pixel ed era compatibile con l’Apple II.

All’epoca i monitor erano a tubo catodico e avevano dimensione media da 9 a 12 pollici. Il primo Mac con il supporto per lo schermo esterno è stato il Macintosh II, in vendita dal 1987 al 1990. Nel 1998 sono stati presentati monitor da 15 pollici con risoluzione di 1028 × 768 pixel e nel 2000 ha fatto la sua comparsa il primo connettore DVI. Nel 2004 sono stati messi in vendita nuovi monitor di alluminio con tre tipi di schermo: 20 pollici con risoluzione di 1680 × 1050 pixel, 23 pollici con risoluzione di 1920 × 1200 pixel e 30 pollici con risoluzione di 2560 x 1600 pixel.

La prima comparsa dei famosi Apple Cinema Display è stata nel 1999 insieme al nuovo Power Mac G4. L’esponente più famoso da 30 pollici ha una risoluzione di 2560 × 1600 pixel e per funzionare necessita di una scheda grafica particolare. I monitor multimediali sono stati presentati nel 1993 ed erano ancora a tubo catodico.

Nel 1997 è stata la volta della tecnologia ColorSync, che permetteva di correggere la discrepanza tra colori visualizzati nel monitor e colori stampati. La serie di monitor sviluppati con tecnologia ColorSync è iniziata alla fine del 1995 ed è terminata due anni più tardi con un modello da 20 pollici con risoluzione di 1600 × 1280 pixel.

Retina e all-in-one

I monitor Apple sono sempre stati piuttosto costosi e anche gli ultimi modelli non si smentiscono. Un discorso a parte meritano i computer all-in-one, ovvero quelli formati da un grande monitor nel quale è incorporato un iMac. Il funzionamento è basato su uno schermo touchscreen 5K di 27 pollici con risoluzione di 5120 × 2880 pixel, sistema operativo Mac OS High Sierra 10.13, memoria RAM da 32 GB e processore Intel Xeon W Octa Core da 4.2 GHz.

L’hard disk è costituito da una unità di memoria a stato solido SSD da 1024 GB e il sistema ha un lettore di schede SDXC integrato. La connettività wireless IEEE 802.11 è abbinata alla connessione Bluetooth 4.2 e l’assortimento di porte è ricchissimo: 4 USB 3.0, una Ethernet LAN Rj-45, 4 Thunderbolt 3 e una per le cuffie.

I sistemi Apple all-in-one come questo costano da 4.700 a 6.100 euro.

La tecnologia degli iMac Monitor di ultima generazione è la 5K retina, implementata negli all-in-one e in alcuni schermi singoli. Il marchio Retina Display è stato introdotto nel 2010 e viene usato per molti prodotti Apple come iPhone, MacBook, iPad e iMac.

La densità dei pixel per pollice PPI è molto alta, al punto che non si riescono a percepire ad occhio nudo i singoli punti. Il marchio è stato registrato alla fine del 2012 ed è usato persino sugli Apple Watch. Le dimensioni dei display vanno da 4 pollici a 27 pollici.

Il nuovo super monitor 6K

Il monitor Apple 6K è stato presentato insieme al nuovo MacBook Pro alla conferenza degli sviluppatori 2019. Le novità provenienti dal mondo della Mela sono state tante ed oltre 5mila sviluppatori hanno partecipato all’ultima edizione. L’evento si è svolto nella stessa sede dello scorso anno a San Jose ed ha avuto momenti pubblici e altri sottoposti a vincolo di segretezza.

Tra i manager che si sono avvicendati sul palco c’è stato Craig Federighi, il vicepresidente del reparto software Apple. È lui che supervisiona e coordina lo sviluppo dei sistemi operativi MacOS e iOS. Il dirigente ha annunciato la fine della app iTunes e i vantaggi di scrivere applicazioni in maniera più semplice grazie al Project Catalyst.

Gli sviluppatori avranno vita più facile per creare app da iPad a Mac e tra le prime aziende già attive c’è Twitter. Alla conferenza è stato fatto un cenno a monitor e Apple TV, con l’annuncio di una nuova interfaccia grafica più user friendly. I dirigenti della Mela hanno presentato un nuovo display di fascia alta con risoluzione 6K a 6016 × 3384 pixel, per un totale di 20 milioni di pixel.

Il nuovo monitor Apple implementerà una speciale tecnologia antiriflesso e supporterà fino a 1.000 nit. Avrà un contrasto di 1.000.000:1, misura impensabile fino ad oggi.

Dovrebbe essere disponibile alla fine dell’anno ad un prezzo base di 5.000 dollari. Il nuovo gioiello si chiamerà Apple Pro Display XDR.

I migliori monitor Apple oggi

I monitor Apple più venduti hanno connessione Thunderbolt 3 e risoluzione 4K di 3840 × 2160 pixel. Volendo è possibile collegare un altro schermo 4K sfruttando la connessione USB Type C e usare le altre porte per alimentare dispositivi compatibili. Gli schermi hanno altoparlanti stereo integrati di altissima qualità e sono compatibili con MacBook Air e MacBook Pro.

Il pannello IPS ha luminosità di 500 Ansi lumen con una nitidezza eccezionale per uso domestico o professionale. I monitor sono in grado di trasmettere audio e video e contemporaneamente ricaricare il Mac grazie a una corrente di 85 Watt. Per funzionare i monitor di ultima generazione necessitano di sistema operativo MacOS Mojave 10.14.5 o successivi e connessione USB C o Thunderbolt 3.

La garanzia su tutti gli articoli è di un anno e i monitor di base hanno un prezzo medio di 750 euro per 24 pollici di dimensione.

Un gradino più in alto ci sono i monitor da 27 pollici con gamma cromatica P3 e risoluzione 5K da 5120 × 2880 pixel. Questi schermi hanno una qualità dell’immagine eccezionale, con 14,7 milioni di pixel, oltre il 70% in più rispetto ad uno schermo 4K. Sono adatti al gaming e all’uso professionale di ritocco grafico o montaggio video.

Hanno luminosità di 500 Ansi lumen ed è praticamente impossibile distinguere i singoli pixel che compongono il display. Il prezzo medio è di 1.400 euro.

Ex tecnico hardware e software con studi di ingegneria informatica alle spalle, mi dedico da tempo alla scrittura on-line e sono in procinto di iscrivermi all’Ordine dei Giornalisti. Ho qualche anno di esperienza in diversi settori, ma l’informatica è quello che preferisco perché lo conosco sin dalla nascita dei PC negli anni ’80. Mi piace seguire l’evolversi di invenzioni e nuove tecnologie e tenermi aggiornato sull’uscita di nuovi prodotti sul mercato.

Back to top
Monitor per PC